Su cosa stanno puntando i governi nostrani per dare una mano alle piccole e medie imprese?

Ormai è chiaro: l’imprenditore pugliese che si lamenta dell’immobilismo delle istituzioni di ogni ordine e grado, che non riescono ad essere realmente d’aiuto alla propria impresa ,non ha, nella cronologia del suo smartphone e del suo pc, siti come www.cdqformazione.it  o http://www.sistema.puglia.it.  Con questo non voglio dire che l’imprenditore fa male a lamentarsi. Per anni ha visto tutte le tasse silenziosamente versate, insieme a mille altri adempimenti  sostenuti per tenere in piedi baracca e burattini, mai tradotti in reali servizi di sostegno per la sua attività produttiva.

Che cosa dovrebbe essere cambiato oggi?

Per la verità non oggi, ma da un po’ di tempo a questa parte, ci sono mille occasioni di finanziamento e sostegno allo sviluppo, che istituzioni come il Ministero dello Sviluppo Economico, o l’Assessorato al lavoro o alla Formazione Professionale della Regione Puglia sfornano continuamente, come delle calde pizze di Pane che, purtroppo in pochi, riescono a mangiare.

Perché accade questo?

Per 3 ragioni fondamentali:

  1. La scarsa informazione da parte dell’imprenditore;
  2. La poca “pubblicità” di questi atti (e con pubblicità parlo di un principio giuridico, mica degli spot tv);
  3. il pregiudizio diffuso che si tratti, in larga parte, di fregature.

Così milioni di Euro, anzi MILIARDI DI € provenienti dall’Unione Europea ritornano a Bruxelles, o finiscono spesi in attività inconcludenti e poco edificanti per tutti.

Eppure:

  1. Perché nell’ultima legge di Bilancio si intende sostenere le imprese che investono nella formazione dei propri dipendenti per cogliere le opportunità legate alla quarta rivoluzione industriale?
  2. Perché esiste uno strumento chiamato voucher digitalizzazione?
  3. Perché esistono i Piani formativi Aziendali?

Perché le istituzioni hanno capito l’importanza, l’emergenza e la necessità di aiutare gli imprenditori, soprattutto quelli che guidano le piccole imprese, di INVESTIRE NELLA FORMAZIONE DELLE PROPRIE RISORSE, PER NON RIMANERE INDIETRO NELLA SELEZIONE NATURALE DELLA CONCORRENZA.

Avere risorse formate, con competenze professionali aggiornate, è l’unica chiave per vivere e sopravvivere alle sfide che il mercato ci pone di fronte. Spesso per  l’imprenditore questo è un investimento, uno di quelli economicamente insostenibili. Purtroppo e per fortuna, la formazione di qualità costa, e tanto.

Per questo motivo, occasioni come quelle segnalate nell’elenco puntato pocanzi, non possono essere assolutamente lasciate ai propri concorrenti.

Oggi 22 Gennaio, mi sento innanzitutto di segnalarti un punto del piccolo elenco che ti ho fatto prima, per  immediatezza di realizzazione e facilità di partecipazione:

IL BANDO PIANI FORMATIVI AZIENDALI DELLA REGIONE PUGLIA.

“Piani Formativi Aziendali” è il bando della Regione Puglia che ti permette di organizzare UN PIANO DI FORMAZIONE PROFESSIONALE NELLA TUA AZIENDA, IN FORMA TOTALMENTE GRATUITA.

Al piano formativo possono partecipare aziende con attività lavorativa presso un’unità produttiva ubicata nel territorio PUGLIESE.

Si ha l’opportunità di formare GRATUITAMENTE le proprie risorse, senza che questo, per una volta, rappresenti un investimento economico.

Perché gratuitamente?

Perché la regione Puglia finanzierà il 70 % dell’importo complessivo del piano formativo. Il restante 30% verrà colmato attraverso il costo orario lordo del dipendente in formazione. In altre parole, sarà sufficiente organizzare la formazione in orario di lavoro per realizzare il piano formativo, senza sostenere alcun costo.

Agli imprenditori che vogliono SMETTERE DI LAMENTARSI e BENEFICIARE DI QUESTA OPPORTUNITA’, basta compilare il form presente sull’area CDQ dedicata al bando http://www.cdqformazione.it/piani-formativi-aziendali/ oppure scrivere a comunicazione@cdqformazione.it

Il bando è aperto ormai da 2 anni. Non posso garantire con precisione la data della sua chiusura. La Regione Puglia, visto il successo riscosso dal bando, e considerate le centinaia di aziende aggiudicatrici del finanziamento (elenchi consultabili sul portale www.sistema.puglia.it), ha già rafforzato la dote finanziaria di oltre 10 milioni di €. Soldi che presto finiranno, visto l’alto numero di domande che ancora presentiamo.

CDQ è qui per aiutare gli imprenditori a realizzare il piano formativo progettato ESCLUSIVAMENTE per le esigenze della loro azienda. Si tratta di una formazione CUCITA ADDOSSO ALL’AZIENDA, COME UN ABITO DI SARTORIA.

Il consiglio è di compilare ORA il form presente sull’area CDQ dedicata al bando http://www.cdqformazione.it/piani-formativi-aziendali/ oppure scrivere a comunicazione@cdqformazione.it .

Aspettare un po’, potrebbe voler dire aspettare per sempre.

Stefano – Area Progettazione

Clicca qui per visualizzare tutti gli articoli del blog →

Inserisci un commento


Sign up to our newsletter!


[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]