Non si sbaglia mai a fare la cosa giusta” recita Ben Whittaker, interpretato da Robert De Niro, nel film Lo stagista inaspettato.

Sì, ok, non sto facendo riferimento al colossal del millennio, però è una di quelle pellicole godibili, in cui ci sono una giovane imprenditrice di successo ed uno stagista un po’ avanti con l’età, a dominare la scena.

Diciamolo pure, è uno dei film più recenti e “simpatici”, che ha come protagonista uno stagista. E vi ho fatto riferimento perché, ancora una volta, voglio battere sullo stesso chiodo: il trattamento dello stagista all’interno della tua impresa.

La frase di apertura di questo post non è casuale, anzi, direi più che calzante a ciò che stai per leggere.

Oggi, infatti, a differenza dei miei articoli precedenti, voglio porre l’accento su una questione piuttosto delicata: la sicurezza sul luogo di lavoro per tutti gli stagisti che scegli di ospitare.

Proprio così.

Non sto parlando di retribuzione, né di trattamenti contrattuali.

Questa volta ci focalizziamo sull’A-B-C del loro trattamento.

Sì, perché, se si possono accampare tante scuse sull’opportunità o meno di garantire una retribuzione al tirocinante, più o meno plausibili, c’è una certezza su cui proprio non si possono fare sconti: la sua sicurezza negli ambienti aziendali o, comunque, mentre sta svolgendo le sue funzioni come tuo collaboratore.

Il fatto che tu possa decidere di non stanziare budget per loro non ti esime dall’investimento necessario a farlo lavorare in un ambiente sicuro.

Spesso, non solo tu, ma molti pensano di poter ovviare a quest’obbligo.

Ma la legge parla chiaro, per quanto la figura dello stagista sia piuttosto ibrida.

Se ancora non hai messo a fuoco il punto preciso della legge che prevede tale onere, eccoti servito.

L’art . 2 del D.Lgs 81/2008 individua le figure coinvolte nella sicurezza sul lavoro, definendo lavoratore: “persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere, un’arte o una professione, esclusi gli addetti ai servizi domestici e familiari…

Come puoi leggere tu stesso, per quanto poco definito sia l’inquadramento di un tirocinante nella tua azienda, se c’è qualcosa di assolutamente definito è la sua sicurezza.

E con questa non mi sto riferendo solo agli ambienti, agli orari, alla tutela della sua salute e a far sì che torni sano e salvo a casa sua. Non solo. Mi sto riferendo anche e soprattutto alla sua formazione.

Seppur sia limitato il tempo che trascorre nei tuoi uffici, anche lui va formato.

Nel momento in cui decidi di dare ospitalità ad uno stagista o tirocinante, infatti, sei tenuto ad applicare gli obblighi previsti dal Testo Unico per la tutela dei lavoratori:

Informazione: azione verbale, meglio scritta mediante opuscoli o format aziendali

Formazione: erogare la formazione in linea con le disposizioni dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011

Sorveglianza Sanitaria: attivarla in presenza di rischi che la prevedono

E a proposito del secondo punto, sempre dell’Accordo Stato-Regioni sulla formazione dei lavoratori, dirigenti e preposti, deve essere impartita agli stagisti-tirocinanti una formazione generale della durata di 4 ore ed una formazione specifica della durata di 4, 8 o 12 ore a seconda del settore di attività al quale appartiene l’azienda ed a seconda della fascia di rischio basso, medio o alto, nella quale è inserita l’attività dell’azienda medesima.

Capisci bene ora, quanto sia importante e delicato questo passaggio, prima ancora di poter avviare qualunque forma di collaborazione con uno di loro.

Noi della CDQ Formazione, però, non ti lasciamo solo, neanche in questo caso.

Dopo tutta la macchina che abbiamo messo in moto per assicurare opportunità lavorative e formative ai ragazzi e un aiuto concreto a te, pensiamo anche agli obblighi collaterali che da questi possono derivare. Fra tutti, la formazione cogente in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.

In quest’ultimo ambito, non ci siamo risparmiati e abbiamo pensato proprio a tutto e a tutti, fino a mettere su una piattaforma in cui potrai reperire il corso di formazione sulla sicurezza nei luoghi di lavoro più adatto alle tue esigenze.

Su questa potrai trovare tutti i corsi che ti servono per soddisfare quanto previsto dalla legge che ti ho menzionato pocanzi, persino ciò che può riguardare anche stagisti e tirocinanti.

Scorri l’elenco dei corsi e contattaci per ricevere maggiori informazioni.

Presto ti renderai conto di aver fatto la cosa giusta, e, come ti ho scritto all’inizio, stai certo che “a fare la cosa giusta non si sbaglia mai”.

Ti aspetto.

Sara Pellegrino – Direttrice CDQ Formazione

Clicca qui per visualizzare tutti gli articoli del blog →

Inserisci un commento


Sign up to our newsletter!


[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]