In molti sottovalutano il mestiere dei commessi, eppure, prova un attimo a pensarci, quanto cambia la tua esperienza di acquisto quando ne incontri uno che ci sa fare, rispetto a uno che non ha voglia di far nulla?

Personalmente può persino tracciare la sottile linea rossa che separa la mia volontà di tornarci da quella di non metterci più piede.

Sarò eccessiva, ma quando mi capita di beccare un addetto alla vendita poco propenso, anche se impazzisco per i prodotti esposti in quel negozio, alla fine decido di passare avanti e rivolgermi altrove.

Qualcosa mi dice che, in fondo, anche a te è già capitato.

Di più, magari sei fra quelle persone che guardano con ammirazione chi svolge questo mestiere con passione e competenza e coltivi, in fondo al tuo cuore, il desiderio di essere uno di loro, in un futuro prossimo.

Beh, sarebbe bello perché vuol dire che hai le idee chiare e sai cosa vuoi farne della tua vita.

E sarebbe anche bello, perché se hai la voglia di diventarlo, in un mondo che rincorre sogni ben più lontani dalla propria realtà, vuol dire che già possiedi le basi per diventare un bravo professionista.

Per essere bravi commessi, contrariamente a quanto hai sentito dire e magari credi anche tu, non serve poco. Serve preparazione, predisposizione, pazienza e ancora preparazione.

Eccoti allora i 5 trucchi per essere bravi commessi, che se saprai mettere in pratica, andrai a ruba come il pane.

Una rapida premessa, su quali siano i reali compiti e le responsabilità di un buon commesso, è doveroso prima di presentarti i 5 trucchi.

Un commesso/a deve, infatti, compiere al meglio queste principali mansioni:

  • Creare un ambiente accogliente per i clienti, ricevendoli con cortesia e calore e indirizzandoli verso i prodotti che maggiormente rispondono alle loro esigenze;
  • Promuovere e vendere i prodotto presente in negozio. Il che presuppone una conoscenza approfondita dei prodotti che stai vendendo, dalla loro composizione, alla loro cura, al loro utilizzo, al prezzo ed eventuali promozioni;
  • Sostituire o assistere eventualmente i cassieri, sapendo usare il registratore di cassa come il POS per i pagamenti con carta;
  • Mantenere i registri di vendita, utili per gli inventari, impiegando gli appositi software o sistemi informatici dedicati come mantenere in ordine la merce;
  • Preparare l’allestimento del negozio (dal magazzino alle vetrine), quindi, riempire scaffali, allestire l’esposizione interna e quella in vetrina, organizzare e predisporre le spedizioni, nel caso fossero previste, collaborare per la pulizia del locale
  • Rispettare le norme in materia di igiene e sicurezza sul luogo di lavoro, a seconda del settore merceologico in cui operi. In ambito gastronomico l’attenzione all’igiene dovrà essere massima, in altri settori riguarda principalmente la tua persona e gli ambienti, così come la capacità di fronteggiare situazioni che possono mettere in pericolo te e gli altri.

Insomma, sembra una passeggiata specializzarsi in addetti alla vendita, ma a ben guardare non lo è.

Forse perché sei abituato a pensare al commesso del negozio di abbigliamento sotto casa, e magari ti sei fatto l’idea che non serva chissà cosa, ma di certo per aspirare a un livello più alto serve una grande preparazione ed esperienza.

E quando intendo in alto non mi riferisco a punti vendita extra lusso, ma alla possibilità che qualunque negozio possa svilupparsi e crescere anche grazie alle tue competenze.

I 5 trucchi per diventare bravi commessi sono quindi:

SAPER COMUNICARE CON IL PUBBLICO

E se da una parte è una dote innata, dall’altra si impara e si affina col tempo. Cortesia, gentilezza, spigliatezza sono ingredienti fondamentali per diventare bravi commessi.

Cercare di non essere invadenti, assalendo il cliente immediatamente con l’intenzione di propinargli gli oggetti in vendita, ma creare un clima favorevole, magari attaccando bottone su qualsiasi argomento che in qualche modo lo faccia distendere, rilassare, è il punto di partenza cruciale.

In fondo a tutti fa piacere conversare con il prossimo, anche del programma guardato in tv la sera precedente o della ricetta della nonna che fa quella torta tanto buona. Stai pur certo che ponendoti così avrai abbondantemente rotto il ghiaccio e sarai pronto ad affrontare lo step successivo: la vendita.

ESSERE DISPONIBILE E PAZIENTE

Se proprio non riesci a rompere il ghiaccio o ti ritrovi davanti un tipo di clientela che proprio non vuole saperne della tua cortesia, allora devi appellarti a tutta la tua pazienza.

Ricorda sempre la massima “Il cliente ha sempre ragione” perché è sacra.

Salvo atti deliberatamente maleducati, mancanti di rispetto o volgari, non puoi e non devi farti saltare i nervi solo perché il cliente che hai di fronte è più puntiglioso del dovuto.

Ricorda che per mettere mano al portafoglio e acquistare ciò che hai intenzione di vendergli ha bisogno di dare un valore a quel prodotto e questo spetta a te. Dovrai essere paziente, accondiscendente, ascoltare ciò che ti chiede e disponibile a fornirgli tutte le informazioni utili.

POSSEDERE UN ELEVATA CONOSCENZA DEL PRODOTTO CHE SI DEVE VENDERE

Di tutti i 5 trucchi per essere bravi commessi, probabilmente, questo è il più importante.

Non tutti possono vendere tutto o passare da un settore all’altro come nulla fosse.

Se da una parte è chiaro che una volta imparato il mestiere, potrai replicare le tue competenze dove vorrai, dall’altra però, essere specializzati in uno, massimo due settori, è la chiave del successo.

Poco fa ti ho scritto che il cliente ha bisogno di dare valore a ciò che gli stai vendendo e questo valore devi fornirglielo tu, qualunque esso sia.

Che si tratti delle caratteristiche del prodotto, anzi, delle sue CARATTERISTICHE DISTINTIVE, quelle che lo differenziano dal medesimo prodotto venduto dal negozio 100 m più in là di quello in cui lavori, spetta a te il compito di rimarcarle.

Non solo, imparare e studiare il settore merceologico in cui lavori, ti aiuterà a diventare esperto, a fornire consigli utili al cliente, a spiegargli quale modello è più adatto alle sue esigenze rispetto a un altro, presente sempre in negozio.

Vederti preparato sull’argomento, sui prezzi, sulle offerte che gli stai riservando, lo predispone all’acquisto.

Per dirtela in modo diretto, lo avrai in pugno.

Quando il cliente si fida del commesso, per le sue competenze, stai pur certo che potrebbe persino acquistare a occhi chiusi.

Perciò, prima di sognare di diventare un commesso/o, immagina già in quale settore vorresti specializzarti (auto, abbigliamento, gioielli, tech).

AVERE COMPETENZE MULTIDISCIPLINARI

Ti faccio solo un esempio, per renderti meglio l’idea: immagina una commessa che lavora in un negozio di cosmetica, magari nel centro di una grande città.

Va da se che essere gentili, spigliati, pazienti e conoscere a memoria i prodotti e il settore non basta.

Possedere competenze in ambito estetico è un valore decisamente aggiunto. Come abbinare trucchi, come stendere correttamente il fondotinta, quale rossetto sta meglio con l’incarnato e così via, ti fa guadagnare parecchi punti in più.

Non solo, conoscere una o più lingue straniere potrebbe essere il segreto per farti ottenere il posto.

Perché, capiamoci, finché sei in paese, passi pure conoscere solo la lingua italiana, ma se ambisci alla città, al centro città, allora la lingua straniera ti tocca, perché ormai qualunque città italiana è popolata da turisti, studenti, viaggiatori che provengono da ogni parte del mondo. Sapere come comunicare nella lingua più idonea a renderti comprensibile farà fare un’ottima figura anche a te e al negozio.

FORMARSI E STUDIARE

Una sola frase: cercasi commessa con esperienza.

Quante volto lo hai letto?

Tante. Troppe.

E se qualcuno non ti dà la famosa prima possibilità, tu questa esperienza come te la fai?

Semplice. Formandoti.

Per quanto si tratti di un mestiere che si impara e si affina sul campo è anche vero che abbandonarsi alla più totale improvvisazione è sbagliato. Anche perché i titolari dei negozi o gli altri commessi impiegati, certo non hanno il tempo, e forse neanche la voglia, di insegnarti il mestiere.

Per questo ci abbiamo pensato noi di CDQ Formazione, con il corso GRATUITO in COMMESSO/A SPECIALIZZATO.

Gratuito perché i costi sono interamente coperti dal programma di finanziamento regionale Garanzia Giovani, che, fra l’altro, se decidi di partecipare, ti riserva anche un BONUS di 400 Euro.

Specializzato perché grazie al corso acquisirai tutte quelle conoscenze e farai tuoi tutti quei trucchi per diventare un professionista competente, che in parte ti ho appena illustrato.

Tutto quello che dovrai fare, ora, è semplicemente compilare il form nella pagina dedicata per essere ricontattato dallo Staff di CDQ Formazione e ricevere tutte le informazioni che ti servono.

Direi che messa così, il sogno di diventare un commesso specializzato è molto più vicino alla realtà di quanto pensassi.

Ti aspetto.

Paola – Responsabile Comunicazione CDQ Formazione

Showing 2 comments
  • Valentina Marasciuolo

    Sarei interessata

    • cdq

      Ciao Valemtina! Ti ringraziamo per l’interesse, per ulteriori info puoi contattarci a questo numero 3894281561, oppure consulta l’elenco completo dei corsi a questo link👉https://bit.ly/33BC8cR seleziona quello che più ti interessa e compila il form per non perdere questa occasione.
      Hai tempo fino al ⚠️ 𝟱 𝗼𝘁𝘁𝗼𝗯𝗿𝗲!

Leave a Comment

[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]