Ci sono un po’ di notizie interessanti che vorrei darti, se in questo momento non stai svolgendo alcuna attività né sei impegnato nello studio. Vorrei che tu sapessi infatti che ci sono delle professioni che in questo momento vanno a ruba e che le aziende proprio non riescono a reperire sul mercato del lavoro. Primo tra tutti lo sviluppatore software o programmatore, come dir si voglia.

Da studi recenti (Excelsior Unioncamere) è emerso che le aziende faticano letteralmente a trovare specialisti nella programmazione software e la domanda cresce sempre di più, anche e soprattutto adesso che l’emergenza legata al coronavirus ha spinto molte di loro a dare un accelerata sui processi di digitalizzazione.

Quindi, se stai trascorrendo le tue giornate di inizio estate in preda alla noia, senza sapere che pesci prendere e in che modo trascorrere il tempo, perché anche i tuoi amici sono impegnati e non possono venire al mare con te, allora è il caso che inizi a guardarti intorno e approfittare proprio dell’estate per attrezzarti nel migliore dei modi ed essere pronto a lanciarti sul mercato del lavoro già in autunno, proprio quando le aziende cominceranno a cercare collaboratori per i propri progetti digitali.

Spulciando qua e là, riceverai conferme di quanto ti ho appena detto e scoprirai tu stesso che quello del programmatore è uno dei mestieri più richiesti.

Ecco dunque cosa fa un programmatore e come formarsi per diventare sviluppatore software.

Il programmatore è quella persona che si occupa di scrivere i codici e verificarli per nuovi sistemi software.

In pratica, implementa quei processi necessari alla progettazione e creazione di nuovi sistemi, dalla pianificazione iniziale, alla scelta di parametri, progettazione, scrittura, codifica, crittografia e verifica finale.

 Nella maggior parte dei casi non è tutto in capo a un unico professionista, ma il processo è spalmato tra esperti di uno stesso team, ognuno dei quali si occupa di una precisa attività fra quelle appena elencate.

Alcune tra le mansioni ordinarie di uno sviluppatore software ci sono:

  • progettazione e scrittura di nuovi sistemi software,
  • verifica e miglioramento di quelli già esistenti,
  • eseguirne la manutenzione,
  • scrivere manuali o prestare assistenza verso gli utilizzatori dei software,
  • occuparsi degli aggiornamenti e stilare report sull’avanzamento del progetto.

Insomma le attività sono tra le più disparate e, come puoi comprendere da solo, non ci si può improvvisare dalla sera alla mattina in questa professione.

Certamente sono necessarie molta pratica e altrettanta pazienza per arrivare ad essere bravi e contesi dalle aziende.

Ma seguendo il giusto percorso vedrai che arriverai a grandi risultati, riuscirai a prendere i tuoi primi lavori e ricevere le prime soddisfazioni e i primi compensi.

Vediamo dunque come formarsi per diventare sviluppatore software

INIZIA DA AUTODIDATTA

Se sei completamente a digiuno del settore e quello che ti ho appena scritto ti spaventa, non fare salti nel vuoto. Inizia a informarti e a fare un po’ di pratica per conto tuo.

Ci sono molti programmi disponibili gratuitamente che ti permettono di iniziare a prendere confidenza col mestiere.

Non conta molto quale linguaggio scegli per iniziare. Ciò che conta è partire dal progetto che intendi realizzare e in base a questo scegliere il programma giusto.

Ad esempio, se vuoi implementare un applicazione desktop puoi partire da C++ o qualche altro di programmazione base. Se vuoi specializzarti nella programmazione web, parti da HTML5 e aggiungi poi altri supplementi come CSS, PHP, JavaScrip.

Se vuoi iniziare senza investire grandi risorse, anzi, gratuitamente, questi sono alcuni tra i siti più diffusi da cui partire: Bento, code.org, Stack Exchange, per risolvere i tuoi dubbi o anche YouTube, pieno zeppo di tutorial.

NON TRASCURARE LE SOFT SKILLS

Mentre inizi a fare pratica con i linguaggi di scrittura e codifica, non dimenticare parallelamente di allenarti anche con le soft skills, le competenze trasversali, quelle non strettamente legate all’aspetto tecnico del mestiere, ma che ti torneranno molto utili quando inizierai a lavorare.

Tra queste rientrano, capacità di ascolto e comunicazione.

Ti serve per comprendere fino in fondo cosa i tuoi clienti o l’azienda ti richiedono esattamente e come gestire le tue trattative.

Che tu aspiri a lavorare come libero professionista o come dipendente di azienda, non puoi prescindere da questa abilità, perché avere le idee chiare su quello che ti chiedono di realizzare, porre le giuste domande, interfacciarti nel modo corretto con superiori e clienti ti agevolerà notevolmente il lavoro, senza correre il rischio di dover tornare nuovamente sul tuo progetto per correggere aspetti trascurati all’inizio.

Sviluppa poi la capacità di lavorare in Team.

Come ti ho già scritto, spesso i programmatori non lavorano da soli, semplicemente perché non hanno tempo nè le conoscenze specialistiche per implementare un intero progetto da soli.

Non sarebbe male, all’inizio, proprio mentre cominci a smanettare con queste nuove conoscenze, affiancarti ad altri programmatori, offrendoti magari come collaboratore volontario che ha voglia di imparare.

In questo modo acquisirai molte conoscenze a cui da solo non saresti arrivato o solo dopo molto tempo. In più svilupperai quella capacità di lavorare in squadra coordinandoti anche con altri professionisti come te.

SCEGLI UN CORSO DI FORMAZIONE CHE TI QUALIFICHI

Per quanto tu possa essere bravo e volenteroso, arriva sempre un momento in cui le conoscenze teoriche vanno sistemate seguendo un metodo preciso.

Senza trascurare poi i famosi certificati e attestati che formalizzeranno il possesso delle tue competenze e potrai spendere arricchendo il tuo curriculum vitae e guadagnando molti punti agli occhi delle imprese che sono in cerca di figure professionali come la tua.

Se ti stai chiedendo come formarsi per diventare sviluppatore software, ho la soluzione per te: IL CORSO GRATUITO IN PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO SFTWARE DI CDQ FORMAZIONE.

Si tratta di un percorso formativo costruito su misura per chi desidera specializzarsi in programmazione software senza spendere neanche un centesimo.

Hai capito bene, il corso è completamente gratuito, grazie al programma di finanziamento Garanzia Giovani.

In più, frequentandolo, riceverai persino un bonus di 400 euro, che potrai sfruttare per i tuoi primi investimenti professionali.

Ma le buone notizie non sono finite.

Il corso infatti si terrà interamente online, non dovrai quindi muovere un passo da casa tua, e se la connessione che ti serve per partecipare non è sufficiente, CDQ Formazione ti fornisce anche una SIM Dati per navigare e non perdere neanche un minuto di corso.

Quali sono le condizioni per partecipare?

Quelle che già possiedi:

  • Età compresa tra i 16 e i 29 anni,
  • Non lavorare e non studiare.

Tutto quello che devi fare per cogliere al volo questa grande opportunità ed essere pronto per il mercato del lavoro è compilare il form nella pagina dedicata e ascoltare tutte le informazioni che ti forniremo per perfezionare la tua iscrizione.

Pensaci, quindi, se vuoi costruire seriamente il tuo futuro.

Sono certa che farai la scelta giusta.

A presto.

Paola – Responsabile Comunicazione CDQ Formazione

Leave a Comment

[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]