In tanti anni di esperienza lavorativa mi sono confrontata con diverse aziende e con i loro siti internet, per includerli in una strategia di marketing e comunicazione coerente. Ho parlato con numerosi clienti. Ho cercato in prima persona un consulente che potesse supportarmi nei miei progetti.

Nella maggior parte dei casi, gira che ti rigira, è sempre venuta fuori la famosa frase “Il sito? Me lo ha fatto il cugino del mio amico che ci sa fare con i computer! Sai le agenzie costano tanto. Così ho risparmiato e ho risolto il problema. Tanto è solo un sito internet!

Ecco, davanti a queste parole, tante volte, avrei voluto girare i tacchi e andar via senza ascoltare più nulla.

E altrettante volte l’ho fatto. Credimi. Molto difficile costruire qualcosa di buono, se mancano completamente le basi.

Da un po’ di tempo a questa parte, però, mi sto rendendo conto che c’è una marcata controtendenza.

Forse perché il digitale ha preso piede.

Forse proprio perché ognuno di noi ha almeno uno smanettone web in famiglia.

Forse perché, semplicemente, certi argomenti non sono più così ostici da comprendere.

A quanto pare, le aziende, adesso, stanno pian piano imparando a riconoscere la differenza fra un bravo sviluppatore web e un perfetto improvvisato, preferendo spendere un po’ di più per un lavoro fatto bene, piuttosto che spendere poco meno per un progetto che non serve assolutamente a nessuno.

E così, il mercato dei cugini sta finalmente prendendo il declino, a favore di maggiore professionalità e competenza.

Nulla contro i rapporti familiari, s’intende.

C’è però una grave realtà di cui bisogna prendere coscienza: il mondo non può andare avanti facendo favori, passando lavori, solo in nome di una conoscenza personale, di una parentela, di una simpatia.

Ci sono dati oggettivi da tenere in considerazione. Obiettivi da perseguire, strategie da applicare e una dose non indifferente di capacità senza del quale, anche un semplice sito internet, può portare al fallimento.

Proprio in virtù di questo, molte aziende, stanno propendendo sempre più spesso per un bravo sviluppatore web, soprattutto perché reduci dalle nefaste conseguenze di  un lavoro fatto male, seppur da una persona di fiducia.

Ora, che tu sia uno dei tanti cugini da sempre appassionati di informatica, computer e data base, che tu sia alle prime armi, incuriosito dal fantastico mondo del web o semplicemente alla ricerca di un lavoro che possa offrirti possibilità concrete di crescita, desidero spiegarti quali sono gli ingredienti necessari per diventare un bravo sviluppatore web.

In modo tale da poter aggiustare il tiro e adeguarti a un mercato che diventa ogni giorno più consapevole ed esigente.

Eccoti le 5 caratteristiche basilari per diventare un bravo sviluppatore web

1. SAPER ASCOLTOARE

Partiamo da quella meno tecnica e più personale. Sì, perché anche magari credi di avere poche attitudini nei rapporti con il prossimo, è fondamentale che tu sappia ascoltare cosa serve realmente al cliente.

Quando vieni contattato per un progetto nuovo da attuare, non puoi subito riversare sul cliente una lista di passaggi tecnici che lui non capirà mai.

Devi, piuttosto, comprendere bene quali obiettivi intende raggiungere col suo nuovo sito web o app che sia.

Forse lo sai meglio di me, ma non tutti i prodotti digitali sono uguali. Ogni progetto necessita di interfacce diverse, plug-in diversi, codici diversi, programmazioni diverse.

Sicché anche se produci il sito migliore che potessi fare, se non è in linea con gli obiettivi del tuo cliente, hai toppato a priori.

2. PROGRAMMARE A DOVERE

Sì, lo so, credi di saperlo già fare. In fondo, ti basta mettere in croce giusto quei quattro codici per mettere su una pagina che stia in piedi da sola.

Va bene. Ma non benissimo.

Per la stessa ragione di cui al punto 1. Non puoi propinare la stessa soluzione a chiunque. Presto si renderanno conto che le tue capacità sono limitate, che non ti aggiorni dai tempi della pietra, che non sei in grado di riprodurre per i loro siti quella funzione tanto figa che hanno visto sui portali della concorrenza.

Cosa gli spieghi poi?

3. RISOLVERE PROBLEMI

Sì, sono consapevole del fatto che ormai è una competenza che richiedono un po’ ovunque.

Il famoso problem solving è probabilmente più inflazionato del dollaro zimbabwese, ma per essere un bravo sviluppatore web è necessaria tanto quanto le tue conoscenze tecniche.

Perché?

Semplice, perché ogni giorno decine di portali danno centinaia di problemi e devi essere rapidissimo nel trovare una soluzione a bug, aggiornamenti non andati a buon fine, black out dei server.

Chiaro che dipende dalla portata del cliente, ma comprendi bene come un problema al portale web vetrine del negozio accanto a casa, sia ben diverso dallo shut down di un sito bancario o di un resort a cinque stelle in alta stagione.

Serve rapidità ed efficienza.

4. ESSERE SEMPRE CURIOSI

Questa vale forse più per chi è alle prime armi. L’interesse, la curiosità di conoscere in modo sempre più approfondito il mondo dell’informatica, del web della tecnologia, sono le basi da cui partire.

Se non sei mosso da questa non riesco a immaginare in che altro modo potresti diventare un bravo sviluppatore web.

Diversamente, se sei più navigato, è fondamentale rimanere un never-ending student, perché in pochi casi come questo tocca aggiornarsi quotidianamente.

5. STUDIARE

Last but not least, ecco il vero segreto per diventare un bravo sviluppatore web, tanto scontato quanto ignorato dalla maggior parte del mercato.

Va bene la passione. Va bene l’autodidattica. Va bene tutto, ma è necessario formarsi. Fare gavetta anche e soprattutto affiancati da terzi, seguiti da professionisti.

Ci sono nozioni che da solo potresti apprendere in tempi biblici o non arrivarci mai. Trucchi del mestiere che solo chi già pratica da molto prima di te può trasmetterti.

La pratica sul campo fatta come comanda è ben diversa da quella che puoi far da solo nella tua stanza, davanti al tuo pc, seguendo quel paio di tutor che hai beccato online.

L’unica alternativa all’improvvisazione è la formazione.

Non esistono altre strade.

E noi della CDQ Formazione questo o sappiamo molto bene.

Per questa ragione, nel nostro catalogo di Garanzia Giovani abbiamo inserito proprio il corso di Sviluppatore Web.

Siamo più che consapevoli che si tratta di una delle figure più richieste nel mercato, per cui non esiste una risposta sufficientemente adeguata.

Grazie al programma Garanzia Giovani, potrai formarti e diventare un bravo sviluppatore web a costo zero, senza sborsare un centesimo, anzi, ricevere persino un bonus da 400 Euro, solo per aver seguito il corso.

Non credi si tratti di una opportunità come poche?

Per accedere è sufficiente che tu non abbia superato i 29 anni.

Non ti vengono richieste particolari capacità iniziali,proprio perché tu possa apprendere tutto da zero.

Insomma, che tu sia alle prime armi o pratichi già da un po’ consolida le tue competenze con un corso condotto da professionisti veri e competenti.

A gennaio partirà il nuovo percorso, per cui hai tempo fino alla fine dell’anno per inviarci la tua richiesta.

Compila il form nella nostra pagina dedicata per ricevere tutte le informazioni ed entrare a far parte anche tu della classe di Web Developer, come quella che vedi in foto.

 In questo modo potrai uscire dalla spirale che porta lavori solo perché sei “il cugino di” o “l’amico bravo a”, per diventare un professionista serio, qualificato, con competenze vere e certificate.

Le aziende hanno sete di persone così.

Ti aspetto!

Paola – Responsabile Comunicazione CDQ Formazione

Leave a Comment

[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]