La felicità di un progetto realizzato e compiuto, destinato alla comunità in cui viviamo, è semplicemente straordinaria.

Ieri sera siamo stati ospiti della inaugurazione della “Community Library” presso la Scuola “Ugo Foscolo” di Canosa di Puglia.

Presenti al taglio del nastro l’Assessore regionale alla Formazione e Lavoro e della Scuola, Sebastiano Leo, il sindaco Roberto Morra, la dirigente scolastica Nadia Landolfi, Silvia Pellegrini Dirigente Dipartimento Formazione e lavoro Regione Puglia e Giuseppe Matarrese, architetto e direttore dei lavori, oltre a tutti i rappresentanti della società civile e del mondo associativo della città.

Il progetto Bibliolab

Il progetto “Bibliolab, i libri per la mente e per il cuore”, è stato realizzato nell’ambito del POR FESR Puglia 2014-2020 Smarty in Puglia /Community Library, Il programma operativo regionale destinato alla promozione ed al rilancio del patrimonio culturale.

CDQ FORMAZIONE si è occupata della progettazione delle attività che, da domani, animeranno la biblioteca di comunità e coinvolgeranno tutta la cittadinanza.

È per opportunità  come questa che facciamo questo lavoro, e soprattutto amiamo ciò che facciamo.

La parola opportunità è il valore cardine attorno a cui ruotano tutte le attività del nostro organismo formativo.

Le opportunità servono per crescere. E non c’è crescita senza un contesto sociale adeguato. E noi, da anni, ci impegniamo affinché il posto in cui i cittadini cercano lavoro e gli imprenditori il lavoro lo danno, sia DECENTE e VIVIBILE.

Per questo abbiamo collaborato, insieme agli architetti Loredana Lenoci e Giuseppe Matarrese, alla progettazione di una Biblioteca di Comunità per la scuola Foscolo.

Una biblioteca di comunità per la scuola e la città

Le biblioteche di comunità sono biblioteche pubbliche, nate da forme di processi partecipativi e cittadinanza attiva, che servono a rilanciare la cultura e la passione per la lettura in un territorio, spesso carente sotto il punto di vista dell’offerta culturale.

La biblioteca di comunità svolgerà un preciso ruolo didattico, culturale e sociale:  essere il punto riferimento della cultura, storia, memoria e tradizione cittadina, attraverso 3 grandi funzioni:

  1. Biblioteca depositaria della memoria storica e culturale della comunità
  2. Hub didattico per attività laboratoriali di interesse storico e culturale destinato ai ragazzi dai 3 ai 14 anni;
  3. Spazio di condivisione della cultura attraverso spazi e metodi innovativi di comunicazione.

Principio fondante della biblioteca è “facendo cultura si fa comunità”: l’incontro tra le storie dei libri e le storie delle persone permette di costruire ponti, tessere significati, produrre cambiamenti.

Un’opportunità per tutti

Ieri ci guardavamo intorno, guardavamo gli spazi realizzati, i ragazzi felici e i libri sugli scaffali.

E Pensavamo a una cosa.

In questo posto si leggeranno soprattutto delle storie. Si le storie. Lo strumento più potente inventato dall’uomo, o forse radicato visceralmente nel nostro modo di vedere il mondo, che ci permette di crescere, di elevarci e di allontanarci dalle mille forme di degrado che minacciano la nostra società.

L’opportunità è proprio questa: una possibilità, uno spazio e uno strumento per diventare “grandi”, nelle forme e che ognuno deciderà di usare, per crescere.

Bibliolab ha libri pronti a scaldare il cuore ed esaltare la mente di tanti cittadini, che useranno la conoscenza come stimolo e motivazione. Ma cosa ci può essere di più bello che crescere e conoscere?

Pronti per altre mille avventure così belle.

Leave a Comment