Oggi voglio giocare di psicologia inversa. Più che farti la solita “tirata d’orecchie” perché ti guardi intorno inerme senza far nulla per prendere in mano la tua vita, ti fornisco direttamente la soluzione. A crudo e senza troppi giri. Sì perché di tempo non ce  n’è molto, il treno sta passando e tu non devi perderlo. Così, senza rinviarti altrove ti spiego cosa fa un tecnico gelatiere, un modo abbreviato della più precisa definizione di Tecnico di Laboratorio di Gelateria, e perché potrebbe essere una scelta in grado di stravolgere la tua vita in meglio.

Prima di illustrarti passo passo cosa fa un tecnico gelaterie, mi sembra giusto motivarti con numeri e fatti, a dimostrazione dell’elevata richiesta di queste figure, sul mercato del lavoro.

Quello della produzione del gelato, infatti, sta vedendo negli ultimi anni una vera e propria impennata, con numeri a diversi zeri, sia per ciò che concerne la produzione, sia per le vendite e la presenza di laboratori su tutto il territorio nazionale.

Solo per farti alcuni esempi, riferendoci ai numeri:

  • 595 milioni sono i litri di gelato prodotti in Italia, nel 2018, secondo una stima di Coldiretti su dati Eurostat;
  • 40 mila, invece, i laboratori di gelateria presenti su tutto il territorio nazionale;
  • 6 chili sono le quantità consumate pro capite, sempre in Italia;
  • 2 miliardi è il fatturato complessivo prodotto nel Bel Paese;
  • 12% è il trend di crescita per gli anni a venire;
  • 50 mila la quantità di addetti richiesta nel settore cucina/gelateria/ristorazione.

Vuoi che vada avanti?

Non credo, altrimenti rischia di diventare un elenco telefonico, più che un articolo di approfondimento. Ma credo di averti fornito elementi concreti per comprendere in autonomia come quello del gelato sia un mercato tutt’altro che interessato dalla crisi, sia per i consumi che per il lavoro.

Se ci pensi, in effetti, molto dipende anche dalle caratteristiche del prodotto in sè.

Non parliamo più di una granita venduta agli angoli delle strade, sui carretti, esclusivamente in estate.

Il gelato è stato sdoganato anche in inverno. Se ne consuma ovunque, in ogni momento della giornata, in ogni stagione soprattutto.

Sia perché rimane sempre uno dei dessert preferiti dagli italiani, sia perché ormai non è più considerato solo un mero dolce di fine pasto.

È stato dimostrato il suo elevato valore nutritivo, sono state adottate nuove linee produttive per andare incontro alle esigenze dei più salutisti, è stato utilizzato in svariati modi anche nelle cucine per produrre il famoso gelato gastronomico.

Insomma, si sono creati tutti i presupposti per una produzione, oserei dire, a ciclo continuo, 365 giorni all’anno, per soddisfare la domanda in costante crescita, da parte dei consumatori.

E mi sento di affermare, anche, che si sono create le condizioni per una richiesta altrettanto in crescita, di mano d’opera da impiegare, non più stagionalmente, ma in maniera continuativa.

Anche per questa ragione abbiamo scelto di proporre a te e a tutti gli altri giovani come te il corso GRATUITO di Tecnico di Laboratorio di Gelateria.

Proprio perché consapevoli della concreta possibilità di sfruttare subito titoli e competenze direttamente nel mercato del lavoro.

Se tutto ciò ti ha incuriosito e un po’ ci stai pensando. Ma, soprattutto, se ti stai chiedendo in cosa consiste di preciso il mestiere di tecnico di laboratorio di gelateria allora non mi resta che spiegarti anche questo.

Un tecnico gelatiere (sempre in breve) in realtà è una figura una e trina, nel senso che ricopre diversi ruoli all’interno di una gelateria.

Anche se credi si tratti di un mestiere alquanto semplice, magari lo stai anche un po’ sottovalutando e sprezzando, c’è tanto dietro al lavoro di un tecnico.

Solo per farti un esempio di cosa fa un tecnico di gelateria, ti elenco alcune attività tutt’altro che di facile gestione:

  • selezione e scelta delle materie prime da impiegare;
  • rispetto delle norme igieniche per la loro conservazione;
  • opportuna miscelazione per l’ottenimento del giusto bilanciamento di ingredienti;
  • allestimento del laboratorio;
  • allestimento delle vetrine;
  • vendita al pubblico;
  • promozione della propria attività per catalizzare sempre più clienti.

Come vedi si tratta di una figura molto complessa, che non si limita a riversare ingredienti nei macchinari e aspettare che il gelato sia pronto. Deve, piuttosto, avere un atteggiamento proattiva in tutte le fasi di produzione e vendita.

Proprio in virtù di cosa fa il tecnico gelatiere, sono richieste competenze molto precise, quali;

  • conoscenza delle  materie prime e delle loro composizioni;
  • conoscenza dei macchinari e degli utensili;
  • competenze nella preparazione delle miscele base;
  • conoscenze in materia di igiene e sicurezza sul posto di lavoro;
  • competenze di marketing;
  • capacità di relazioni con il pubblico;
  • capacità di vendita;

Solo per menzionartene alcune.

Non si tratta certo di un mestiere da improvvisare, tutt’altro. Data la crescente consapevolezza dei consumatori e il mercato sempre più concorrente servono competenze certe, solide e concrete.

E noi di CDQ Formazione non ci facciamo mancare neanche questo.

Da diverse settimane, ormai, è partito il corso di Tecnico di Laboratorio di Gelateria, nell’ambito del programma Nuove Figure Professionali.

Sono già numerosi i partecipanti e si stanno dando molto da fare per imparare tutti segreti del mestiere e acquisire le competenze di cui sopra.

Ecco cosa stanno imparando a fare gli aspiranti tecnici, guidati dal maestro gelatiere, direttamente nel suo laboratorio.

Si ride e si scherza, ma si fa anche sul serio. Soprattutto si fa tutto il necessario per mettere loro nelle condizioni di poter trovare subito lavoro.

La buona notizia per te, però, arriva proprio ora.

Anche se non hai aderito al corso dall’inizio, magari perchè hai scoperta tale opportunità solo ora, non è detta l’ultima parola.

Hai tempo fino al 16 gennaio 2020 per rientrare anche tu nella classe di Tecnico di Laboratorio di Gelateria e approfittare dell’unica possibilità per imparare un mestiere qualificato, estremamente stimolante, altamente riconosciuto e richiesto.

Oltre a tutte le ragioni che ti ho appena esposto ce n’è un’ultima, forse più concreta e immediata per te, e sta nel fatto che la tua partecipazione al corso è TOTALMENTE GRATUITA. Non sborseresti neanche un centesimo, qualora decidessi di aderire, anzi, riceveresti anche un tablet come bonus presenza.

Direi che c’è solo da guadagnare, non credi?

Tutto ciò che dovrai fare, adesso, è compilare il form nella nostra pagina dedicata, per essere ricontattato, ricevere le informazioni aggiuntive che vuoi conoscere e perfezionare la tua iscrizione.

Non farti scappare questa possibilità.

Potrebbe essere l’ultima!

Ti aspetto.

Paola – Responsabile Comunicazione CDQ Formazione

Leave a Comment

[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]