Svolgere il lavoro dell’elettricista in sicurezza è probabilmente una delle tematiche più importanti da affrontare quando si decide di intraprendere questa carriera.

Ormai sono sempre meno, per fortuna, quelli che si rivolgono a operai improvvisati sul campo.

Soprattutto se si tratta di grandi cantieri o lavori importanti, la necessità di essere specializzati e qualificati è la prima condizione per essere scelti come elettricisti.

Questo, soprattutto perchè la questione sicurezza, in questo mestiere, è prioritaria e certamente imprescindibile.

Ecco perché, per svolgere il lavoro dell’elettricista in sicurezza, è necessario prima frequentare un corso specifico, finalizzato alla qualifica e al riconoscimento delle competenze, oltre che accumulare diversi anni di pratica prima di lanciarsi sul mercato come professionisti.

Diversamente ne va della salute proprio e dei propri clienti.

Ma cosa riguarda, precisamente, il tema della sicurezza per un elettricista?

Riguarda certamente diversi aspetti che non potrebbero mai essere approfonditi dettagliatamente in un solo articolo di blog, ma se non altro ti restituiscono parte dell’idea a proposito degli argomenti che potrebbero essere trattati in un corso professionale per elettricisti.

Quando si lavora in questo settore, è molto importante tenere presenti e ben chiari compiti e responsabilità.

Perchè un lavoro sia svolto bene e in sicurezza è importante prestare molta attenzione agli incarichi che si ricevono e quelli che si affidano.

Una regola che vale ancor di più se vengono svolti lavori sotto tensione, per cui, sembra quasi scontato dirlo, servono professionalità specializzate e competenti.

Non sarebbe male, ad esempio, mettere per iscritto gli incarichi affidati e ricevuti, precisando alcuni aspetti fondamentali, come il luogo di lavoro, la persona responsabile, i l compiti precisi da svolgere, eventuali pericoli e dispositivi di sicurezza personale impiegati.

Per poter svolgere al meglio il lavoro, infatti, è fondamentale un elettricista professionista utilizzi solo attrezzature integre e in buono stato.

Il che vuol dire che prima di ogni lavoro è bene controllare gli strumenti utilizzati, assicurarsi che abbiano seguito una regolare manutenzione, verificare eventuali danni e segnalarli immediatamente al proprio superiore.

Mettersi a fare gli eroi dell’ultimo minuto, tentando di riparare un attrezzo, non essendone in grado o competente o, peggio ancora, lavorare con strumenti non isolati e usurati, decisamente espone a pericoli che possono costare anche la vita.

Per svolgere il mestiere dell’elettricista in sicurezza, poi, è necessario utilizzare i famosi dispositivi di protezione individuale.

Anche questi devono essere integri, puliti e in buono stato e approfonditi seguendo un corso di formazione specifico che ne illustra ogni tipologia e funzione.

Una volta svolto il lavoro, ma anche nel corso della sua esecuzione, è fondamentale che il funzionamento venga avviato solo quando è stato eseguito un controllo accurato degli impianti.

Controllo che prevede l’impiego di strumenti e sensi propri, provando a percepire il surriscaldamento del sistema, il ronzio del trasformatore, controllando visivamente che sia tutto integro e isolato.

Avviare un impianto senza aver eseguito controlli di questa natura è senz’altro molto rischio per se e per le persone che dovranno utilizzarlo.

Sarebbero ancora molte le questioni da elencare per svolgere il lavoro di elettricista in sicurezza.

Certo quest’articolo non può neanche lontanamente ambire ad affrontare in modo completo ed esaustivo l’argomento.

Pertanto va inteso solo come spunto per un approfondimento o, meglio ancora, come una semplice idea degli argomenti che possono essere trattati in un corso professionale dedicato agli elettricisti.

La prima regola fondamentale, per svolgere la professione in sicurezza, infatti, è proprio quella di essere qualificati e competenti.

Ecco perchè, oggi come oggi, imprese e professionisti accolgono con se solo lavoratori che hanno seguito un corso di formazione specifico, necessario a soddisfare le conoscenze esatte e le condizioni fisiche e mentali per l’esecuzione di lavori anche sotto tensione.

Se stai accarezzando questa idea, quindi, ora puoi farlo con la concreta possibilità di trovare subito lavoro.

Come, però, se ancora non ti senti pronto o non hai acquisito competenze certificate utili da spendere subito nel mercato del lavoro, in piena sicurezza?

Per esercitare queste professioni, sono necessarie infatti  qualifiche professionali riconosciute dalla Regione Puglia. Un repertorio di conoscenze e competenze ufficialmente riconosciute e in grado di certificare le tue abilità in questo mestiere.

Proprio per venire incontro al desiderio di molti giovani di intraprendere la carriera nel settore elettrico e metterli nelle condizioni di svolgere il mestiere dell’elettricista in sicurezza, abbiamo organizzato il “Corso per operatore elettrico/elettricista“.

Si tratta di un corso che ti permette di diventare un elettricista qualificato, attraverso un percorso che si articola, in aula, attraverso lezioni teorica, e in laboratorio, presso maestri del mestiere, nella fase di stage.

In quest’ultimo caso avrai la possibilità di toccare con mano la realtà lavorativa nel settore dell’impiantistica elettrica.

Nel corso delle 450 ore di stage, che si sommano alle 208 ore di laboratorio, svolgerai diverse attività, tra cui la verifica e l’installazione di impianti:

  • di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione e utilizzazione dell’energia elettrica, aduso civile o industriale;
  • per l’automazione di porte, cancelli e barriere;
  • di protezione contro le scariche atmosferiche;
  • di illuminazione ed impianti di controllo allarme/domotica

Si tratta, quindi, di un percorso fondato principalmente sulla pratica, in grado di farti apprendere in tempo reale i trucchi del mestiere.

Nella fase d’aula, della durata di 242 ore, invece, potrai acquisire conoscenze specifiche riguardo a:

  • Manutenzione di impianti TV e manutenzione di impianti elettrici,
  • Verifiche sintonizzazione impianti TV,
  • Come operare su impianti elettrici sotto tensione,
  • L’installazione di impianti,
  • Cenni di elettronica, elettrotecnica, telecomunicazioni e impiantistica delle reti
  • e tanto altro ancora.

Cosa devi fare a questo punto, per frequentare il corso e diventare elettricista in Puglia.

Molto semplice, tutto quello che puoi fare, adesso, è approfondire quanto ti ho appena accennato nella nostra pagina dedicata al corso per elettricisti e compilare il form che troverai cliccando sul pulsante in fondo alla pagina.

Presto verrai ricontattato dallo Staff CDQ Formazione per ricevere tutti i dettagli in merito.

Ti consiglio di non pensarci troppo.  I posti sono limitati.

Ti aspetto.

Paola – Responsabile Comunicazione CDQ Formazione

Leave a Comment