Hai mai sentito parlare del premio Top Employer?

Si tratta una certificazione molto prestigiosa che viene riconosciuta dall’omonimo Istituto a tutte quelle aziende che dimostrano di trattare meglio i propri dipendenti.

Il Top Employers Institute dal 1991 valuta a livello globale le società che mettono in campo le migliori politiche a favore dei dipendenti in base a una serie di criteri: talent strategy, learning & development, workforce planning, ton-boarding, performance management, leadership development, alent acquisition, culture, career & succession management, compensation & benefits.

Pensa che tra le oltre 1600 aziende di 119 Paesi sparsi tra i 5 continenti 113 sono quelle italiane che hanno ottenuto la certificazione 2020, da parte del Top Employers Institute, per il loro impegno nell’offrire ai dipendenti migliori condizioni di lavoro e nel potenziare le loro Best Practice in materia di risorse umane.

Ma cosa fanno questi giganti dell’economia italiana al punto da essere tra le più desiderate dagli aspiranti dipendenti?

Attuano politiche di welfare aziendale estremamente sofisticate, che spaziano dal wellness alla formazione, dagli incentivi ai bonus per spese sanitarie/baby sitting e tanto altro ancora.

Senza trascurare ambienti sani, momenti di convivialità interna e turnazioni di lavoro flessibili.

Una realtà che anche tu, nel tuo piccolo e, soprattutto, negli ultimi mesi hai toccato molto da vicino con lo smart working, accarezzando i benefici che derivano da questa modalità di lavoro agile.

Primo fra tutti il maggior soddisfacimento del lavoratore e il conseguente incremento in termini di qualità del lavoro.

Senza trascurare i benefici per l’ambiente e il considerevole risparmio economico, nel lungo periodo, di cui gioveresti.

Mi basta solo citare l’indagine nazionale condotta dall’ENEA a proposito dello smart working adottato nelle PA e dei suoi effetti, alla quale hanno aderito 29 amministrazioni pubbliche.

Sotto il profilo ambientale, dallo studio è emerso che lo smart working ha ridotto la mobilità quotidiana del campione esaminato di circa un’ora e mezza in media a persona, per un totale di 46 milioni di km evitati, pari a un risparmio di 4 milioni di euro di mancato acquisto di carburante, modificando anche la loro qualità di vita e di lavoro.

Sotto l’aspetto della dimensione personale la ricerca ha rivelato invece che il tempo liberato dagli spostamenti quotidiani non è solo un guadagno in termini di “quantità” ma comporta anche la riscoperta della qualità che assume il tempo di cui ci si riappropria.

Nella pratica questo si traduce nella capacità di gestire meglio e con maggiore soddisfazione attività lavorativa e vita privata.

Una forma di conciliazione che assume una rilevanza molto importante soprattutto in tutte quelle fasce di lavoratori che hanno necessità di assistere bambini, anziani, malati

Una ricerca che senz’altro dimostra l’attenzione che anche le Istituzioni mostrano nei confronti dell’argomento.

Fra tutte, in modo particolare la Regione Puglia sta orientando le sue politiche e risorse verso un sistema imprenditoriale sempre più attento al welfare aziendale e lavoro family friendly.

Proprio pensando a questo la Regione Puglia ha pubblicato l’Avviso per il finanziamento dell'”Attivazione di un Piano di Innovazione Family Friendly nelle PMI”.

Questa nuova misura di finanziamento a sportello (fino a esaurimento fondi) sta mobilitando ben 14.500.000 Euro a fondo perduto per tutte quelle imprese che intendono riorganizzare il lavoro delle risorse umane, portandolo a un livello più flessibile, nel beneficio di tutti. Come ti ho appena spiegato.

Entrando nel dettaglio del bando, il finanziamento copre i seguenti costi:

  • Redazione e Implementazione del Piano di Innovazione Family Friendly, della durata di 18 mesi, per un ammontare pari all’80% delle spese. In questa categoria rientrano tutte le voci afferenti alla redazione, comunicazione, promozione e realizzazione del Piano.
  • Formazione propedeutica alla realizzazione del Piano di Innovazione Family Friendly fino al 100% della spesa.

Il tutto per un massimo di 100.000 Euro a progetto.

A beneficiarne possono essere tutte le Piccole e Medie Imprese con sede legale e operativa in Puglia.

Fra le attività che vengono finanziate dal Piano, oltre alla formazione necessaria per implementarlo, c’è l’adozione di misure di flessibilità oraria o organizzativa e l’accompagnamento per una maggiore intercambiabilità del personale, propedeutica a introdurre proprio le suddette misure di flessibilità.

In poche parole, grazie a questo finanziamento potrai assistere ad un NETTO ABBATTIMENTO DI COSTI legati all’adozione di:

  • smart working;
  • telelavoro;
  • flessibilità in entrata, uscita o pausa pranzo,
  • banca delle ore,
  • isole di lavoro,
  • orari a menu
  • tutto ciò che può incrementare la conciliazione da parte dei lavoratori fra vita privata e lavoro.

Insomma una manovra importante da parte delle istituzione che fa ben intuire quale sia la direzione che, ormai, si rende necessario seguire se si intende mirare al rilancio economico della propria attività nella salvaguardia di risorse, personale e ambiente.

Ora, dopo tutte queste belle notizie, ho la sensazione di vederti ancora scettico.

Forse perché non ancora hai molta confidenza con i termini welfare aziendale e lavoro family friendly, forse perché temi che la situazione possa sfuggirti di mano e non avere più il controllo delle tue risorse umane, o forse perché, più semplicemente, vorresti tanto approfittarne ma l’idea di buttar giù un vero e proprio progetto ti fa sudare freddo perché non sai proprio da dove partire.

In tutti questi casi, ti do un’ulteriore buona notizia: puoi rivolgerti al team di esperti multidisciplinari che abbiamo istituito per l’occasione.

Si tratta di una partnership composta da:

  • CDQ Italia Formazione, ente di formazione accreditato presso la Regione Puglia, esperto nella progettazione e implementazione di percorsi formativi rivolti a giovani, imprenditori, disoccupati, e svariate altre categorie, finanziati dalla Regione stessa.
  • T-innova Consulting, un network di professionisti che spazia da consulenti del lavoro a commercialisti e avvocati, passando per esperti di psicologia del lavoro e analisi organizzativa, finanza agevolata o risorse umane e welfare aziendale, appunto. Sono numerose le consulenze che hanno già compiuto con successo proprio in quest’ultimo settore.
  •  RCG Business Lab, una software house che allestisce programmi volti anche a migliorare la gestione aziendale.

Insomma, una squadra completa, in grado di coprire le tue esigenze a 360°.

Proprio per informarti più nel dettaglio delle opportunità che la Regione Puglia ti sta riservando e di come sfruttarle meglio abbiamo messo su un ciclo di 4 webinar GRATUITI che affronteranno i temi più caldi del momento, per metterti nelle condizioni di superare i disagi e le perdite a cui l’emergenza coronavirus ti ha costretto.

Nel corso dei webinar parleremo di:

FINANZA AGEVOLATA

Perché si sa, senza soldi non si cantano messe. La crisi e lo stato ti stanno togliendo tanto e faticano a darti quanto promesso, ma c’è una strada maestra da seguire ora più che in altri momenti: i bandi di finanziamento che le Istituzioni Regionali e Statali stanno sfornando proprio per offrirti i mezzi che ti servono per ripartire.

ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

Un cruccio che non riesci a dipanare sin dall’inizio di tutta questa storia. Smart working, riunioni a distanza, turni di lavoro, scaglionamenti, ferie, recuperi, le stesse esigenze che i dipendenti avevano prima ora si ripropongono con maggior forza.
Saperle conciliare con le tue esigenze produttive è la vera chiave di volta per ottenere successo nel proprio settore.
Garantire la sicurezza ai tuoi dipendenti, permettendogli magari di trascorrere più tempo in famiglia o dedicandosi ai propri hobby, senza però far mancare a te il loro prezioso apporto, produce un profondo senso di gratificazione in loro.
E’ quello che nel gergo si chiama Welfare Aziendale.
Conoscere le strategie e possedere gli strumenti tecnici di supporto alla migliore organizzazione del personale e del suo lavoro è il modo più rapido per liberarsi di ingombranti e fastidiose preoccupazione, in un clima di soddisfazione generale.

MODALITÀ DI ASSUNZIONE PIÙ CONVENIENTI

Perché era esattamente questo di cui avevi più bisogno prima della chiusura: un rinforzo del personale.
Sì, ma ora? Come li paghi che neanche riesci a retribuire quelli che già lavoravano con te?
Non fartene un problema più di tanto, perché la contrattualistica ti mette a disposizione modalità di assunzione che gravano poco o nulla sul tuo portafoglio.
Si tratta di formule contrattuali che lo Stato incentiva attraverso tutta una serie di sgravi fiscali, contributivi ed economici, proprio per venire incontro alle esigenze di occupazione del mercato.
Noi te le mostreremo tutte, carte alla mano, facendoti conoscere soluzioni che neanche il tuo consulente più fidato ti ha mai rivelato.

Senz’altro appuntamenti a cui non puoi proprio mancare, soprattutto in un momento così delicato.

Tutto ciò che devi fare, ora, è semplicemente compilare il form che trovi in calce alla pagina dedicata e monitorare la casella di posta elettronica per non perdere il link di accesso agli incontri online.

A presto.

Sara Pellegrino – Direttrice CDQ Formazione

Leave a Comment

[contact-form-7 404 "Not Found"]
[contact-form-7 404 "Not Found"]